Filosofia

La nostra filosofia progettuale

In questo complesso ma affascinante lavoro, vi sono alcune linee guida che accompagnano me e i miei collaboratori.

Innanzitutto abbiamo ritenuto necessario porci una nostra scala di valori, che ci consentisse di affrontare le problematiche del progetto, ovvero la sequenza che vede al primo posto lo spazio, poi la funzione e infine la forma.

A seguire riteniamo essere centrale il rapporto con la realtà. Non esiste un buon progetto che non sappia calarsi nel concreto dei vincoli definiti dalle funzioni, dai materiali, dalle tecnologie.

E’ anche estremamente importante dare più spazio possibile alla ricerca ed all’innovazione che sono diventate ormai l’energia indispensabile all’industria per entrare sul mercato e battere la concorrenza. È opportuno ricordare che la maggiore o minore qualità di ogni progetto è definita dal grado di innovazione che deve essere nel contempo tipologica, morfologica e funzionale.

Sicuramente è necessario permettere e favorire l’intreccio e la contaminazione con altri settori (auto, oggettistica, arredamento ecc.) e anche con altre discipline (moda, grafica ecc.).

Fondamentale è anche la qualità del rapporto tra progettista e imprenditore nonché tra progettista e staff tecnico del cantiere.
Va ricordato anche che il design non si riduce al solo progetto razionalista; esso si avvale anche della citazione, cioè di una memoria attiva e critica per recuperare le culture passate, ricollocandole nella prospettiva storica che ne consenta l’attualizzazione.

Determinante è anche riconoscere la forte componente emotiva da trasporre nell’oggetto progettato e l’importanza che bisogna dare alla ricerca sull’emozione, in grado di determinare il successo di una barca più di altri elementi tecnico-pratici.

Va detto infine che è importante una corretta ed approfondita analisi di marketing, per aiutare a centrare gli obbiettivi del progetto. E’ altresì fondamentale che il creativo mantenga una forte autonomia, per evitare il rischio di una omologazione e di un appiattimento del progetto.